AmletoFx – recensione di Paola Arrigoni

“We only said goodbye with words, I died a hundred times.” Con questa canzone inizia lo spettacolo AmletoFx, andato in scena al Teatro Sala Fontana di Milano. Forse qualcuno potrebbe chiedersi quale sia il legame tra Amy Winehouse e Amleto; o tra questo e Marilyn Monroe. Gabriele Paolocà, regista e attore,  inserisce nel suo spettacolo i miti del ‘900 per trasmettere agli spettatori l’inquietudine di un ragazzo come molti altri che possiamo anche chiamare Amleto. Non c’è da stupirsi quindi se tra una battuta e Leggi tutto →

Un alt(r)o Everest – recensione di Ida Franciolli

Il teatro Atir si trova seminascosto nella periferia di Milano. Non appena si sono spente le luci in sala il palco si è trasformato nella vetta innevata del monte Reyner. Jim e Mike, amici di lunga data, affrontano la scalata dei loro sogni, ma un imprevisto a metà percorso stravolge i loro piani. Una storia di montagna che non parla solo di picozze, bivacchi e vie ferrate, ma di ognuno di noi, delle ansie che contraddistinguono il nostro tempo, di amicizia, di ferite invisibili che Leggi tutto →

Grosso guaio in Danimarca – recensione di Isabella Parisi

Due uomini sostengono un interrogatorio. Non conosciamo le domande, solo le risposte. Mano a mano che l’interrogatorio prosegue, la vicenda si fa sempre più chiara, e lo spettatore viene messo a conoscenza di misteriosi fatti accaduti in Europa che coinvolgono i due oscuri personaggi. L’originale messa in scena di un dialogo senza domande, portata avanti per tutto lo spettacolo, crea un meccanismo in cui l’interpretazione del pubblico si mescola al soggetto reale d’ispirazione, l’Amleto di Shakespeare. È solo attraverso le risposte dei protagonisti dello spettacolo Leggi tutto →

Fuori misura – recensione di Gaia Castellini

Lo spettacolo Fuori Misura, scritto da Valeria Cavalli, andato in scena al teatro Leonardo di Milano il 4 aprile, si apre con il protagonista, Andrea Roversi (interpretato da Andrea Robbiano) che, nonostante una laurea con 110 e lode in Lettere e il sogno di insegnare, è costretto a lavorare come impiegato in un call- center. Un giorno qualunque, dopo il lavoro, riceve un telegramma per una supplenza nella scuola media che lui stesso ha frequentato, ma c’è un problema, ossia l’oggetto da spiegare: vita e Leggi tutto →

Fly Butterfly – recensione di Jaklin Mozokov

Si apre il sipario e si entra nel magico e sorprendente mondo del teatro di figura, dove gli unici protagonisti spesso sono marionette, burattini e oggetti mossi dalla grande maestria degli animatori che riempiono di anima ciò che non l’ha mai avuta. La tecnica di muovere le marionette utilizzando l’antica esperienza giapponese del Bunraku è sicuramente la prova più difficile da superare per molti attori e animatori, italiani e non. Il filo conduttore dello spettacolo è un lungo e insidioso viaggio alla ricerca del proprio ignoto Leggi tutto →

Antigone, la cosa giusta – recensione di Matteo Molli

Sandro Mabellini è un regista che lavora tra l’Italia e Bruxelles mettendo spesso in scena testi strutturati: classici riscritti da contemporanei oppure testi della nuova drammaturgia. Quando Mabellini ha deciso di affrontare Antigone si è imbattuto negli articoli che Deborah Gambetta, sua coetanea, aveva scritto in occasione del caso Welby (impossibilitato a respirare in autonomia e attaccato per anni ad un respiratore perché malato di distrofia) e del caso Englaro (17 anni in stato vegetativo a causa di un incidente stradale a 21 anni). Due casi Leggi tutto →

Il ring di Bull – recensione di Roberta Montrasio

La poltrona dello spettatore che si ritrova catapultato sul vero e proprio ring di Bull è estremamente scomoda; è infatti il pubblico la prima vittima della violenza di questa nuova drammaturgia di Mike Barlett, rappresentata attraverso un ritmo incredibilmente incalzante all’interno di un ring completamente spoglio posto allo stesso livello del pubblico, quasi a sottolineare quanto quest’ultimo sia uno dei primi obiettivi della demolizione psicologica a cui assiste. Luci fredde e nulla più che delle ringhiere nere delimitano lo spazio in cui danzano, si battono e si Leggi tutto →

The Juniper Tree – Teatro Elfo Puccini

Con The Juniper Tree, Elena Russo Arman ci porta dentro una fiaba, cercando di interpretarla nel modo più sincero possibile, in tutti i suoi aspetti, anche quelli maggiormente duri ed emotivi. Tratto dalle “Fiabe del focolare” dei fratelli Grimm (1815) “Il ginepro” è certamente una delle storie più dure e inquietanti della raccolta, in cui una matrigna uccide il figliastro, incolpando poi la sua stessa figlia del delitto. La messinscena, con l’aiuto di una scenografia immaginifica e delle musiche di Alessandro Novaga, belle seppur disturbanti, ci Leggi tutto →

Sguardi dalla platea, Teatro Franco Parenti

Questo è il pubblico di Acrobazie Critiche: i ragazzi delle scuole superiori di Milano ai quali ogni sera, prima e dopo uno spettacolo, facciamo delle domande sul loro modo di guardare, il teatro e non solo. Cosa significa per un pubblico di giovani essere spettatori? Cosa li colpisce maggiormente in uno spettacolo? Acrobazie Critiche per la sua IV edizione ha deciso di raccogliere le testimonianze dei ragazzi partecipanti al progetto del Festival di critica teatrale dedicato alle nuove generazioni. Qui eravamo al Teatro Franco Parenti per Leggi tutto →

Bull – Teatro Franco Parenti

Una commedia cinica e politicamente scorretta lo spettacolo Bull di Mike Bartlett, giovane scrittore del Regno Unito. Bull racconta le derive di un mondo lavorativo sempre più selettivo in cui a farne le spese sono i più deboli, forse i più umani. Nessuno esce vincitore da questo spettacolo e il pubblico si ritrova spiazzato, non sa da che parte stare perché, come nella vita reale, non esistono i buoni e i cattivi: tutti noi interpretiamo entrambe le parti. Dopo lo spettacolo Bull, durante il settimo SAL8 di Acrobazie Leggi tutto →

Fuori Misura – Teatro Leonardo

Un Giacomo Leopardi tutto nuovo quello di Fuori Misura, con Andrea Robbiano e testo di Valeria Cavalli. I ragazzi si sono divertiti nel Sal8 di Acrobazie Critiche, in scena dopo lo spettacolo, durante il quale hanno incontrato l’attore e la drammaturga di Fuori Misura nella sala del Teatro Leonardo. Un incontro, coordinato da Stratagemmi – Prospettive Teatrali, ricco di domande per Andrea Robbiano che, nei panni di un giovane supplente di letteratura, ha incuriosito i ragazzi non solo per il suo frizzante monologo, ma anche e soprattutto per il tema Leggi tutto →

Sguardi dalla platea, Teatro Leonardo

Il pubblico è fondamentale per la realizzazione di un’opera, non solo teatrale, e il giovane pubblico lo è ancora di più! Al Teatro Leonardo, per lo spettacolo Fuori Misura di Valeria Cavalli, con Andrea Robbiano, abbiamo intervistato alcuni ragazzi partecipanti al progetto Acrobazie Critiche per scoprire cosa significa per loro essere parte di un audience. Essere spettatori, non solo a teatro, ci permette di guardare a ciò che ci circonda in modo diverso, per alcuni più critico, per altri con uno sguardo che ci immerge in Leggi tutto →

Sguardi dalla platea, Teatro Ringhiera

Quando ci si sente spettatori? Cosa colpisce in uno spettacolo il giovane pubblico? Prima e dopo lo spettacolo Un alt(r)o Everest, di e con Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi, Acrobazie Critiche ha chiesto al giovane pubblico di rispondere ad alcune domande sul mondo dello spettacolo dal vivo… Lo sguardo, critico e personale, di una platea, soprattutto di giovani è fondamentale per la realizzazione di un’opera, non solo teatrale. Questo è il motivo che ci ha spinto a chiedere proprio ai ragazzi cosa vuol dire essere parte Leggi tutto →

Un alt(r)o Everest – Teatro Ringhiera

Il Teatro Ringhiera è sempre un luogo magico. Acrobazie Critiche ha portato proprio qui i ragazzi di alcune classi del Liceo artistico di Brera e del Liceo scientifico Volta di Milano, per assistere allo spettacolo Un alt(r)o Everest. Per il quinto Sal8 di Acrobazie Critiche eravamo al Teatro Ringhiera il 30 marzo. L’incontro, coordinato da Stratagemmi – Prospettive Teatrali, con Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi, registi e attori dello spettacolo, ha trovato nei giovani spettatori degli interlocutori attenti, critici, interessati. Non sono stati solo i temi trattati Leggi tutto →