Il progetto

Acrobazia: Ingegnosità nel sostenere un’argomentazione o nel superare una situazione difficoltosa; comportamento ingegnosamente abile nel superare ostacoli o situazioni difficili.

Portare un adolescente a teatro può essere un’acrobazia… critica!
Anche un insegnante che inizia gli studenti al teatro è un acrobata?
Cosa c’è di più acrobatico dei mestieri del teatro, arte alla quale i giovani sembrano sempre meno interessati?

 

 

Quando in punta di piedi cerca parole per dire cose che spiegano, che costruiscono, anche il critico diventa un acrobata.

Scrivere una critica presuppone la capacità di essere non solo spettatori, ma attori di un processo: significa essere capaci di farsi acrobati con le parole.

Il progetto Acrobazie Critiche si propone di attivare relazioni “acrobatiche” fra i giovani e il teatro. I destinatari sono gli studenti delle scuole superiori di Milano e provincia che, dopo aver seguito un ciclo di lezioni, assisteranno a spettacoli, performance e laboratori cimentandosi in un concorso di critica teatrale.

Acrobazie Critiche utilizza il termine “acrobazia” in senso figurato, ma nella prima edizione del Festival (2014), per ricordare l’origine “teatrale e spettacolare” del termine, erano presenti nelle sedi degli spettacoli e degli incontri, acrobati in carne e ossa. La loro presenza è stata testimonianza di un teatro che è esito di costante esercizio e che non può essere lasciato al caso. Una prova visibile di quanto il teatro – proprio come la scrittura – sia esperienza del limite e della facoltà di superarlo. Le acrobazie dei performer hanno mostrato che il teatro è composto di linguaggi diversi, ben più emozionanti e coinvolgenti di quanto un giovane spettatore potrebbe aspettarsi. Il circo, soprattutto quello contemporaneo, si configura come la parte del mondo teatrale che si sottrae all’accusa di intellettualismo. “È sempre teatro ma… meno noioso!” dicono gli adolescenti.

Acrobazie Critiche vuole consegnare ai ragazzi la possibilità di vivere il teatro come esperienza positiva, divertente e attiva.

Nato nel 2014 da una collaborazione tra le associazioni Stratagemmi – Prospettive Teatrali, Segni d’infanzia, Skené Company Milano Circo e Dintorni, il progetto continua nel 2018 con la V Edizione strutturata su tre percorsi tematici: performance, drammaturgia e laboratorio.