Recensione di Doriana Balzano, Primo Levi di Bollate: lo splendore dei supplizi

di Fibre Parallele visto al Teatro Ringhiera L’ossimoro “Lo splendore dei supplizi” che troviamo nel titolo annuncia che si tratterà di uno spettacolo controverso. A sinistra, poco più avanti del sipario, seduto su di un’antica sedia di legno scuro, vigila attento un boia incappucciato (Mino Decataldo). In un silenzio religioso ascolta e osserva, attendendo che i personaggi si puniscano autodistruggendosi.Vengono rappresentate quattro storie e i due attori (Licia Lanera e Riccardo Spagnulo) interagiscono tra di loro scambiandosi i ruoli di scena in scena. Quattro storie Leggi tutto →

Recensione di Ottavia Carissimo, Collegio San Carlo: Corazòn Corazòn

di Compagnia Bettini-Colombo-Molnàr visto al Teatro Verdi Silenzio in sala. Il primo personaggio, completamente vestito di nero, entra nel teatro e si siede tra il pubblico. Inizia così lo spettacolo Corazòn, Corazòn: un’innovativa rappresentazione teatrale che riesce a far convivere la presenza dei burattini, spesso associati all’infanzia, con la storia quasi drammatica di una donna romana costretta a vivere il declino del proprio e affezionatissimo teatro. Già il fatto che si tratti di una vicenda avvenuta realmente muta il pregiudizio dello spettatore incline a considerare Leggi tutto →

Recensione di Giacomo Riva, Liceo musicale G. Verdi: Corazón Corazón

di Compagnia Bettini-Colombo-Molnàr visto al Teatro Verdi “Buonasera. Sono la morte. Buon divertimento”. Con questo timido saluto, simile quasi ad un tetro “memento mori”, si apre Corazón Corazón, intrigante gioco metateatrale diretto da Giulio Molnàr in scena al teatro Verdi il 20 e 21 Marzo: la morte, umoristicamente incarnata nello stesso Molnàr, si mescola tra il pubblico per assistere con trepidazione agli spartani ed audaci spettacoli del teatro Morlupi, la cui grande protagonista è l’omonima padrona (interpretata da Francesca Bettini); spettacoli forse troppo audaci, tanto Leggi tutto →