La finale: De Rerum Natura

De Rerum Natura Liceo Belfiore – Mantova   Nonostante il timore dato dal titolo in latino, lo spettacolo si presenta comico e piacevole. Tra prosa e rima vengono affrontati argomenti scomodi – come il nostro modo di rapportarsi con gli altri – in maniera leggera, facendo sorridere lo spettatore durante tutta la performance. I ragazzi del Liceo Belfiore hanno dato voce alla natura trasformando il palcoscenico attraverso il loro corpo, senza rendere mai noioso o banale lo spettacolo. Hanno creato infatti uno spettacolo originale e Leggi tutto →

La finale: Don Chisciotte della Mancia

Don Chisciotte della Mancia – I.I.S. V. Capirola – Leno (BS) Sicuramente se si vuole ridere questo è lo spettacolo perfetto. Pur non conoscendo Don Chisciotte e la sua battaglia con i mulini a vento, chi guarda questa rappresentazione non può che avere una sensazione positiva: gli attori, con ironia, riescono a rappresentare i personaggi riadattandoli in modo moderno. Costumi e scenografia sono praticamente assenti, tutto si concentra sugli attori che si calano a perfezione nei personaggi, questo dello spettacolo è il punto di forza. Leggi tutto →

Deep Blue – Emma Arpano

Un sogno ad occhi aperti Alla fermata di Repubblica della linea gialla della metropolitana, uno spazio cupo nel sottosuolo milanese. È affascinante come sia stato scelto questo posto, il confronto e la collaborazione tra uomo e tecnologia ha un ruolo centrale nella performance e la location rispecchia perfettamente il concetto. Surreale, quasi fuori dal mondo e dal tempo, è questa performance ad opera di una compagnia olandese. “Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni, nello spazio e nel tempo d’un Leggi tutto →

Deep Blue – Sara Giacon

“Fermata Repubblica: apertura porte a sinistra” è la voce metallica che annuncia lo  scenario dello spettacolo della compagnia olandese Project Wildeman, Deep Blue, nome del computer che nel 1997 vinse la gara di scacchi contro il campione  mondiale Gary Kasparov. Si mette in scena una visione diversa del futuro, dove non c’è più distinzione tra  umano e tecnologico, e, con l’aiuto di una “danza” su una musica fatta di elementi digitali e preistorici remixati, la compagnia dà vita a suoni che portano lo spettatore ad interrogarsi sul Leggi tutto →

La bottega del caffè – Bianca Infurna

Menzogne, pettegolezzi, uomini immorali, donne gelose, gente che si rovina al gioco, denaro che si perde e che si vince. La Bottega del Caffè, prodotto dal Teatro della Cooperativa e messo in scena dalla compagnia La Confraternita del Chianti, rappresenta tutto questo con vari riadattamenti senza però tradire il messaggio che Goldoni voleva trasmettere ai suoi contemporanei. La commedia si svolge in un campo, dove si creano dinamiche tra i personaggi che interagiscono tra loro spettegolando, provocandosi a vicenda e, anche se più raramente, aiutandosi. Alcuni Leggi tutto →

Coriolano – Lorenzo Lippolis

Un grande generale, vittorioso nella guerra contro i Volsci. Orfano di padre, educato dalla madre ad un sistema di valori a cui rimane sempre fedele. O quasi. È il Coriolano di Shakespeare, in scena dal 21 al 25 marzo al Teatro Fontana, che offre la rappresentazione di una repubblica romana molto vicina alla nostra, con i suoi sedicenti amici del popolo e i suoi politici voltafaccia. Capace di fronteggiare solo un nemico che lo affronta a viso aperto, Coriolano è completamente spaesato nella vita politica di Leggi tutto →

Le rane – Sara Merengo

Perché riportare in scena una commedia greca del  405 a.C., quasi millecinquecento anni dopo? Innanzitutto perché con il giusto adattamento può fare e fa ancora morire dal ridere. È questo il caso de Le Rane di Aristofane al Teatro alle Colonne di Milano, messo in scena dalla Compagnia Kerkìs, una piacevole eccezione alla fin troppo comune tendenza a ridurre alla sola tragedia tutto il teatro antico, considerandolo quindi difficilmente godibile. Vedere invece per una volta un Dioniso fifone che supplica il suo servo di far cambio Leggi tutto →

Coriolano – Irene Iannotta

I plebei scendono in piazza contro Caio Marzio, la platea diventa il popolo, il palco sede di coloro che detengono il potere. Tutto ciò accade mercoledì 21 marzo al Teatro Fontana di Milano. La compagnia teatrale MaMiMó mette in scena la celeberrima opera di Shakespeare Coriolano evidenziandone la modernità dei temi e l’aspetto politico. Non passano inosservati infatti, i principi che esaltano l’atteggiamento populista ricorrente nella politica odierna e che allora erano esaltati dai tribuni della plebe. Musica contemporanea, luci, video proiettati e un abbigliamento odierno Leggi tutto →

La bottega del caffè – Emma Barile

Una moderna rivisitazione di uno dei capolavori di Carlo Goldoni, La bottega del caffè è stata messa in scena mercoledì 18 aprile 2018 presso il Teatro della Cooperativa di Milano dalla Confraternita del Chianti. L’opera, ambientata nella Venezia del tempo di Goldoni, si svolge nell’arco di una sola giornata e si incentra sul vizio del gioco del mercante di stoffe Eugenio che dilapida le sostanze della moglie e si indebita con un nobile usuraio. La dipendenza patologica dal gioco d’azzardo è al centro di questa Leggi tutto →

La bottega del caffè – Jacopo Gorgoglione

Le commedie di Carlo Goldoni continuano, dopo oltre 2 secoli dalla loro stesura, ad essere rappresentate con grande successo di pubblico e di critica, anche grazie alla loro attualità. Il caso specifico qui è La bottega del caffè, portata in scena al Teatro della Cooperativa di Milano su progetto de La Confraternita del Chianti, con la regia di Marco di Stefano. Protagonista e filo conduttore dello spettacolo è il gioco d’azzardo, male e pericolo tanto grande oggi quanto nel 1700, epoca in cui è ambientato Leggi tutto →

La bottega del caffè – Giorgia Bottinelli

Lo spettacolo La Bottega del Caffè è un progetto de La Confraternita del Chianti andato in scena al Teatro della Cooperativa. La scenografia colpisce molto presentando un grande cartellone con “SLOT” scritto al neon appeso sul palco, elemento anacronistico che va a braccetto con l’adattamento del testo, perfettamente riuscito, da parte di Chiara Boscaro. Con leggerezza e comicità la drammaturga ripropone un grande classico utilizzando un linguaggio contemporaneo. Innovativa scelta del regista Marco di Stefano quella di far salire sul palco sei ragazzi per farli Leggi tutto →

La bottega del caffè – Iacopo Andreoni

“Fate sì che un giorno non si abbia a rider di voi”, queste celebri parole del drammaturgo veneziano Carlo Goldoni, uno dei padri del teatro moderno, capace di mischiare nei suoi lavori comicità e valori morali, sono state riprese nella reinterpretazione di una delle sue opere più fortunate, La bottega del caffè, andata in scena la prima volta nel 1751. Lo spettacolo, un progetto de La Confraternita del Chianti, si è tenuto il 18 Aprile presso il Teatro della Cooperativa di Niguarda con la regia Leggi tutto →

Vous êtes pleine de désespoir – Ilaria Cividini

Vous etes pleine de desespoir è un’inusuale performance, messa in scena da Alessandro Bedosti, Attilio Cristiani e Alessandra De Santis, a LachesiLAB di Milano, spazio del Teatro delle Moire. Inusuale e peculiare perché, durante la rappresentazione, non viene proferita una parola: è una performance dalla quale il pubblico si allontana in silenzio, senza i tradizionali applausi e senza alcun commento. Lo spettacolo si presenta come una rielaborazione del mito della sirena, la quale, tuttavia, non viene intesa come una figura ammaliatrice e affascinante: al centro Leggi tutto →

Between me and P. – Mariacarmen Boccia

Perdere una persona è un dolore  che non ha paragoni, un dolore che spesso ci teniamo dentro e condividiamo solo con chi ci sta più a cuore, cosa che, però, non ha fatto Filippo Ceredi il performer che a 5 anni ha visto suo fratello andare via di casa per non tornare mai più senza lasciare alcuna traccia. Con gli occhi di quel bambino Filippo ci racconta la storia di suo fratello attraverso documenti, immagini, materiale audiovisivo, lettere e canzoni che, deciso a trovare delle risposte, Leggi tutto →