Between me and P. – Mariacarmen Boccia

Perdere una persona è un dolore  che non ha paragoni, un dolore che spesso ci teniamo dentro e condividiamo solo con chi ci sta più a cuore, cosa che, però, non ha fatto Filippo Ceredi il performer che a 5 anni ha visto suo fratello andare via di casa per non tornare mai più senza lasciare alcuna traccia.

Con gli occhi di quel bambino Filippo ci racconta la storia di suo fratello attraverso documenti, immagini, materiale audiovisivo, lettere e canzoni che, deciso a trovare delle risposte, ha raccolto lui stesso da quando le troppe domande pesavano sulla sua vita.

Durante tutto lo spettacolo Filippo rimane in disparte, in un angolo, come se la storia che sta raccontando non lo riguardasse; solo una volta si alza dalla sedia e sulle note di una canzone di Vasco si immedesima completamente nel fratello mimando la sua fuga a passi di danza.

Il performer non parla, comunica scrivendo sulla tastiera del suo portatile, mostrando le foto e il materiale senza un filo narrativo, interrompendosi, ricominciando, aprendo e chiudendo file come se stesse parlando con un amico non in un teatro, ma nel salotto di casa, rendendo l’atmosfera intima e personale per tutta la durata dello spettacolo.

Attraverso questo racconto frammentario come i ricordi ritrovati da Filippo, lo spettatore si sente turbato e più documenti gli vengono mostrati più cerca delle risposte, ricevendo però in cambio solo altre domande. È proprio questo ciò che il performer vuole condividere con il pubblico, perché è così che lui tutt’ora si sente.

Ed in questa straordinaria condivisione di emozioni il messaggio appare chiaro: c’è un po’ di Pietro in ognuno di noi; ci sono varie risposte al perché Pietro se ne sia andato, spetta ad ognuno trovare la propria.

Alla fine Filippo ha permesso al pubblico di camminare tra le foto ed i ricordi disposti ordinatamente per terra, come ultima prova che in quelle polaroid poteva esserci chiunque.

Mariacarmen Boccia

4^G – Liceo Einstein

Percorso Performance
Visto Giovedì 1 marzo a Zona K
Between me and P.
performance di e con Filippo Michelangelo Ceredi
produzione Filippo Michelangelo Ceredi, Teatro delle Moire / Danae Festival 2016

Rispondi